QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Autonomia

Valutazione, certificazione competenze ed esame di Stato scuole primo ciclo di istruzione, D.lgs. n.62/2017.

 

SCUOLA PRIMARIA

Dall’anno scolastico 2017/2018 sarà possibile ammettere gli alunni alla classe successiva anche con voto inferiore a 6/10 in una o più discipline. Tale voto inferiore alla sufficienza verrà riportato sul documento di valutazione. La valutazione degli apprendimenti sarà integrata con la descrizione dei processi formativi e del livello globale di sviluppo.

Nelle classi quinte ci sarà la prova INVALSI anche di Inglese.

 

SCUOLA SECONDARIA

Dall’anno scolastico 2017/2018 si potranno ammettere gli alunni alla classe successiva anche con voto inferiore a 6/10 in una o più discipline. Tale voto inferiore alla sufficienza verrà riportato sul documento di valutazione. La valutazione degli apprendimenti sarà integrata con la descrizione dei processi formativi e del livello globale di sviluppo.

La valutazione del comportamento verrà espressa non più con un voto in decimi, ma con un giudizio sintetico, che farà riferimento alle competenze di Cittadinanza e Costituzione, allo Statuto delle Studentesse e degli Studenti, al Patto di corresponsabilità, al Regolamento di Istituto. La norma che prevedeva la non ammissione alla classe successiva per chi conseguiva un voto di comportamento inferiore ai 6/10 è abrogata, ma si prevede la non ammissione alla classe successiva o all’esame di stato per gli alunni a cui sia stata irrogata una sanzione disciplinare di esclusione dallo scrutinio finale.

 

ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL PRIMO CICLO

Le nuove modalità di valutazione mettono al centro l’intero processo formativo e danno più valore al percorso fatto dagli alunni nel triennio. L’esame di Stato sarà presieduto dal Dirigente Scolastico dell’Istituto di appartenenza o da un suo collaboratore e consisterà in tre prove scritte (italiano, matematica, lingue straniere)e prova orale.

La prova Invalsi non farà più parte dell’ Esame di Stato, ma verrà effettuata in modo informatizzato nel mese di aprile. Includerà, oltre alle prove di italiano e matematica, anche la prova di lingua inglese. La partecipazione alle prove Invalsi è un requisito indispensabile per l’ammissione all’esame.

Per l’ammissione all’ Esame di Stato sarà necessario:

  • aver frequentato almeno i tre quarti del monte ore annuale;
  • non aver ricevuto sanzioni che comportino la non ammissione all’esame;
  • aver partecipato alle prove Invalsi.

 

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

La certificazione delle competenze sarà redatta in sede di scrutinio finale sulla base del modello nazionale e sarà rilasciata al termine del primo ciclo, integrata da una sezione, predisposta e redatta a cura dell’Invalsi, in cui viene descritto il livello raggiunto dall’alunno nelle prove a carattere nazionale (Italiano – Matematica – Inglese).

 

Gli insegnanti hanno approfondito l’intera tematica della valutazione, al fine di definire nello specifico i diversi aspetti. Pertanto il Collegio dei Docenti ha approvato:

  1. gli indicatori di valutazione relativi al comportamento,
  2. la rubrica valutativa degli apprendimenti disciplinari,
  3. la rubrica valutativa del giudizio globale.

Tutti gli indicatori sono allegati al presente articolo, mentre i riferimenti normativi sono reperibili sul sito del MIUR.

In primo piano

Protocollo Sicurezza Covid-19 a.s. 2020-21

08 Set, 2020

Sezione dedicata al Protocollo Sicurezza Covid-19 a.s. 2020-21

 

 

STOP BULLISMO E CYBERBULLISMO

18 Feb, 2020

URP

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Vittorio Veneto 1 "Lorenzo Da Ponte"
Via Vittorio Emanuele II n. 3 - 31029 VITTORIO VENETO (TV)
Tel: 043853020
Cell: 333 7830238
PEO: TVIC859007@istruzione.it
PEC: TVIC859007@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. TVIC859007
Cod. Fisc. 84001060262
Fatt. Elett. UFZ8N7